MESSAGGIO PUBBLICITARIO

 

 Nuovi certificates

Cash Collect Plus+

SU TASSO DI CAMBIO

I premi annui sono al lordo dell'effetto fiscale.
 
  • Premi mensili condizionali con un obiettivo di rendimento annuo dal 4,20% lordo al 7,80% lordo, corrisposti fino ad un deprezzamento del 40% della Valuta Emergente nei confronti dell'Euro rispetto alla data di Valutazione Iniziale (osservazione mensile a date prefissate)
  • Protezione a scadenza fino ad un deprezzamento del 40% della Valuta Emergente nei confronti dell'Euro rispetto alla data di Valutazione Iniziale
  • Effetto “PLUS” a scadenza (3 anni) che consente una maggiore protezione rispetto ad un classico Cash Collect: la potenziale perdita è pari al deprezzamento della Valuta Emergente nei confronti dell'Euro, solo per la parte eccedente la barriera del 40%
    Ad esempio, un deprezzamento del 41%, porterà ad una perdita dell’1% e quindi un rimborso pari al 99% del Valore Nominale
  • Liquidazione anticipata su base mensile, in caso di apprezzamento della Valuta Emergente nei confronti dell'Euro rispetto alla data di Valutazione Iniziale, a partire dal primo anno
  • Investimento minimo pari ad 1 Certificate (1.000 Euro all’emissione)
  • Liquidità infragiornaliera con negoziazione su Euro TLX
LA GAMMA CASH COLLECT PLUS+ DI SOCIETE GENERALE

Questi prodotti sono a complessità molto elevata. Il prezzo di questi Certificate dipende dalle variazioni del tasso di cambio tra la Valuta Emergente e l'Euro, tasso che potrebbe essere oggetto  di elevata volatilità anche in caso di deterioramento della situazione economica o politica del paese emergente. Questi Certificates non prevedono la protezione del capitale a scadenza ed espongono ad una perdita massima pari al capitale investito. I Certificates sono emessi da SG Issuer1 e garantiti da Societe Generale.
Altre informazioni relative ai Certificates Cash Collect PLUS+:
  • Data di Emissione : 14/02/2017
  • Data di Scadenza : 17/02/2020
  • Data di Pagamento dei Premi condizionali/data di Liquidazione Anticipata: 5 giorni lavorativi dopo le rispettive Date di Valutazione dei Premi/ Date di Valutazione per la Liquidazione Anticipata
  • Data di Valutazione Iniziale: 10/02/2017
  • Data di Valutazione Finale: 10/02/2020
  • Date di Valutazione per la Liquidazione Anticipata: 12/02/2018, 12/03/2018, 10/04/2018, 10/05/2018, 11/06/2018, 10/07/2018, 10/08/2018, 10/09/2018, 10/10/2018, 12/11/2018, 10/12/2018, 10/01/2019, 11/02/2019, 11/03/2019, 10/04/2019, 10/05/2019, 10/06/2019, 10/07/2019, 12/08/2019, 10/09/2019, 10/10/2019, 11/11/2019, 10/12/2019, 10/01/2020
  • Date di Valutazione dei Premi: 10/03/2017, 10/04/2017, 10/05/2017, 12/06/2017, 10/07/2017, 10/08/2017, 11/09/2017, 10/10/2017, 10/11/2017, 11/12/2017, 10/01/2018, 12/02/2018, 12/03/2018, 10/04/2018, 10/05/2018, 11/06/2018, 10/07/2018, 10/08/2018, 10/09/2018, 10/10/2018, 12/11/2018, 10/12/2018, 10/01/2019, 11/02/2019, 11/03/2019, 10/04/2019, 10/05/2019, 10/06/2019, 10/07/2019, 12/08/2019, 10/09/2019, 10/10/2019, 11/11/2019, 10/12/2019, 10/01/2020, 10/02/2020
  • Rating Paese Emergente2: Turchia (Standard & Poor's BB, Moody's Ba1  e Fitch BB+), Sudafrica (Standard & Poor's BBB-, Moody's Baa2  e Fitch BBB-), Brasile (Standard & Poor's BB, Moody's Ba2 e Fitch BB), Russia (Standard & Poor's BB+, Moody's Ba1 e Fitch BBB-) 
  • Fixing:
    • tasso di cambio EURBRL: derivante dal tasso di cambio EURUSD pubblicato alle 16.00 (orario di Londra) sulla pagina WMR Reuters moltiplicato per il tasso di cambio fixing USDBRL pubblicato alle 18.00 (orario di San Paolo) sulla pagine BRFR Reuters
    • tasso di cambio EURRUB: derivante dal tasso di cambio EURUSD pubblicato alle 16.00 (orario di Londra) sulla pagina WMR Reuters moltiplicato per il tasso di cambio fixing USDRUB pubblicato alle 18.00 (orario di Mosca) sulla pagine USDFIXME.RTS Reuters
    • tasso di cambio EURZAR: derivante dal tasso di cambio EURZAR pubblicato alle 16.00 (orario di Londra) sulla pagina WMR Reuters
    • tasso di cambio EURTRY: derivante dal tasso di cambio ufficiale EURTRY pubblicato alle 16.00 (orario di Londra) sulla pagina WMR Reuters
  • Barriere:
    Nome ISIN Sottostante

    Fixing alla Data di Valutazione Iniziale

    Barriera Relativa ai Premi ed alla Protezione del Capitale a Scadenza (140%)

    Certificate Cash Collect PLUS+ su Lira Turca XS1526224149 EUR/TRY 3,92615 5,49661
    Certificate Cash Collect PLUS+ su Rand Sudafricano XS1526223927 EUR/ZAR 14,24745 19,94643
    Certificate Cash Collect PLUS+ su Real Brasiliano XS1526223844 EUR/BRL 3,309751 4,633652
    Certificate Cash Collect PLUS+ su Rublo Russo XS1526224065 EUR/RUB 62,44357 87,421
 
1 SG Issuer è un’entità del gruppo Societe Generale. L’investitore è quindi esposto al rischio di credito di Societe Generale (rating S&P A ; Moody’s A2; Fitch A). In caso di default di Societe Generale, l’investitore incorre in una perdita del capitale investito.
Al 07/02/2017
Prima dell'investimento leggere attentamente il Prospetto di Base, approvato dalla CSSF in data 06 Luglio 2016, i relativi Supplementi e le Condizioni Definitive (Final Terms) del 01/02/2017 inclusive della Nota di Sintesi dell'emissione, disponibili sul sito internet http://prospectus.socgen.com/ e presso la sede di Societe Generale a Milano (Via Olona, 2), ove sono illustrati in dettaglio il meccanismo di funzionamento, i fattori di rischio ed i costi.

Per scoprire tutta la nostra offerta di prodotti cliccare su www.prodotti.societegenerale.it.

Per Informazioni:

-Numero Verde: 800 790 491

-Numero Informativo da Cellulari: 02 89 63 25 69

 
1) Target Market
 
L'investimento nel prodotto comporta un'esposizione al cambio Euro / Valuta Emergente e presuppone un'aspettativa moderatamente rialzista e moderatamente ribassista della Valuta Emergente rispetto all'Euro.
L'investimento nel prodotto presuppone un orizzonte di investimento massimo pari a 3 anni e prevede la possibilità di liquidazione anticipata automatica.
Il prodotto si rivolge a un investitore in grado di sopportare a scadenza la perdita anche totale del capitale investito, e che è disposto ad esporre il capitale al rischio di perdita totale, nel caso in cui si verifichi una predeterminata condizione, e di ricevere un rimborso pari al Valore Nominale nel caso in cui questa condizione non si verifichi. Il prodotto si rivolge ad un investitore che è disposto a ricevere a scadenza un importo calcolato secondo criteri predeterminati il cui ammontare dipende dall'andamento del sottostante, e che intende ricevere a date prestabilite durante la vita del prodotto il pagamento di importi condizionati o incondizionati secondo criteri predeterminati.
Il prodotto è negoziato nel mercato Euro TLX con liquidità infragiornaliera.
 
2) Descrizione del prodotto Cash Collect PLUS+ 
 

I Certificates con scadenza 17 Febbraio 2020 prevedono:

  • Un premio lordo mensile:

  1. Se, alla data di valutazione del mese considerato, la Valuta Emergente si è apprezzata rispetto all’Euro oppure si è deprezzata ma non più del 40% (cioè il valore di fixing del sottostante è inferiore o uguale al 140% del fixing alla data di Valutazione Iniziale), il certificato riconosce il premio;

  2. Se, invece, alla data di valutazione del mese considerato, la Valuta Emergente si è deprezzata più del 40% rispetto all’Euro (cioè il valore di fixing del sottostante è superiore al 140% del fixing alla data di Valutazione Iniziale), il certificato non stacca il premio.

    1. La possibilità di liquidazione anticipata pari al 100% del Valore Nominale, a partire dal dodicesimo mese e successivamente su base mensile, se la Valuta Emergente si è apprezzata rispetto all'Euro (cioè il valore di fixing del sottostante è, al termine del periodo considerato, inferiore o uguale al fixing alla data di Valutazione Iniziale);

    • Due diversi scenari per il rimborso a scadenza, se non è già stato liquidato anticipatamente:

    1. Se, rispetto alla data di Valutazione Iniziale, la Valuta Emergente non si è deprezzata più del 40% nei confronti dell’Euro (cioè il valore di fixing del sottostante è inferiore o uguale al 140% del fixing alla data di Valutazione Iniziale), l’investitore beneficia della protezione condizionata del capitale e riceve il Valore Nominale;
    2. In caso contrario l’investitore, grazie all'effetto PLUS+, registrerà una perdita attenuata sul Valore Nominale pari al deprezzamento della Valuta Emergente nei confronti dell’Euro, solo per la parte eccedente la barriera del 40%. Il rimborso a scadenza è cioè pari al Valore Nominale moltiplicato per  {100% - [(EURCCY36 - EURCCY0)/ EURCCY0 - 40%])} che equivale al Valore Nominale moltiplicato per {100% + Max (-100%;-100% x [(EURCCY36 - EURCCY0)/ EURCCY0 - 140%])} con un rimborso minimo dello 0%. Ad esempio, un deprezzamento del 41% della valuta emergente rispetto all' Euro alla data di osservazione finale (ovvero il tasso di cambio è pari al 141% del tasso alla data di Valutazione Iniziale) porterà ad una perdita dell’1% e quindi un rimborso pari al 99% del Valore Nominale.

    Il deprezzamento è così calcolato: (EURCCYi - EURCCY0) / EURCCY0, con i da 1 a 36; CCY rappresenta la Valuta Emergente.

    I grafici mostrano l'andamento storico del tasso di cambio con la barriera pari al 140% del tasso di cambio osservato il 3 Febbraio 2017.

    Fonte: Bloomberg. Dati dal 01/01/2002 al 03/02/2017.
    IL VALORE DEL SUO INVESTIMENTO PUÒ VARIARE. I VALORI CHE SI RIFERISCONO A RENDIMENTI PASSATI RIGUARDANO E SI RIFERISCONO AI PERIODI PASSATI E NON SONO UN INDICATORE AFFIDABILE DEI RENDIMENTI FUTURI. QUANTO PRECEDE VALE ANCHE PER I DATI STORICI DI MERCATO.
     
    3) Esempi

    Per semplicità si riportano gli esempi di una sola variante dei Certificates Cash Collect PLUS+, in particolare il Cash Collect PLUS+ su Real Brasiliano.

    Di seguito si illustrano, a puro titolo esemplificativo, alcuni scenari di rendimento relativi all’investimento nei Certificates. Si ricorda che l’obiettivo di questa illustrazione è soltanto di descrivere il meccanismo di funzionamento del prodotto. I dati di seguito riportati sono teorici; non possono essere in alcun modo considerati come una garanzia, o anche solo un’indicazione, di quale sarà l’effettivo rendimento conseguito dall’investimento nei Certificates.

    Nei seguenti esempi, si ipotizza un prezzo di acquisto pari al 100% (prezzo alla data di Valutazione Iniziale) per calcolare il rendimento annuo. I dati lordi si intendono al lordo dell'effetto fiscale e potrebbe ridursi per l'applicazione di commissioni e altri costi a carico dell'investitore.

    Considerando un fixing iniziale del tasso EURBRL pari a 3,309751, la Barriera è pari a 4,633652 (140% x 3,309751). Per semplicità negli esempi il tasso EURBRL è stato arrontondato alla 4^ cifra decimale.

     
    A)    Scenario Positivo con Liquidazione Anticipata
     
    Si ipotizza uno scenario positivo in cui nei mesi 1-5 il Real Brasiliano si è apprezzato rispetto all'Euro; nei mesi 6-11 il Real Brasiliano si è moderatamente deprezzato rispetto all'Euro e al mese 12 il prodotto viene liquidato anticipatamente.
     

     

    Valutazione

    Iniziale

    Mese 1

    Mese 2

    Mese 3

    Mese 4

    Mese 5

    Mese 6

    Mese 7

    Mese 8

    Mese 9

    Mese 10

    Mese 11

    Mese 12

    Mese 13

    Mese 14

    Mese 15

    Mese 16

    Mese 17

    Mese 18

    Tasso EURBRL - Ipotesi (Rivelato alle Date di Valutazione)

    3,3098

    3,2436

    3,2105  3,1774  3,2105 3,0119  3,3759  3,6407 3,4752  3,9717  3,5083 3,6076  3,2767 - - - - - -

    Tasso EURBRL (% rispetto al valore iniziale)

    100%

    98%

    97%

    96%

    97% 

    91%

    102%

    110%

    105% 120% 106% 109% 99% - - - - - -

    Premio lordo (%)

     

     0,50%

     0,50%

    0,50%

    0,50%

    0,50%

    0,50%

    0,50%

    0,50% 0,50% 0,50% 0,50% 100,50% - - - - - -

    Premio lordo (Euro)

     

     5,00

    5,00

    5,00

    5,00

    5,00

    5,00

    5,00

    5,00 5,00 5,00 5,00 1.005,00 - - - - - -

     

    Mese 19

    Mese 20

    Mese 21

    Mese 22

    Mese 23

    Mese 24

    Mese 25

    Mese 26

    Mese 27

    Mese 28

    Mese 29

    Mese 30

    Mese 31

    Mese 32

    Mese 33

    Mese 34

    Mese 35

    Mese 36

    -

    Tasso EURBRL - Ipotesi (Rivelato alle Date di Valutazione)

     -

    -

    -

    -

    -

    -

    -

    -

    - - - - - - - - - - -

    Tasso EURBRL (% rispetto al valore iniziale)

     -

    -

    -

    -

    -

     -

    -

    -

    - - - - - - - - - - -

    Premio lordo (%)

    -

    -

    -

    -

    -

    -

    -

    - - - - - - - - - - -

    Premio lordo (Euro)

     -

    -

    -

    -

    -

    -

    -

    -

    - - - - - - - - - - -

    Rimborso al termine del Mese 12 (%)

    100,5%

    Rimborso al termine del Mese 12 (Euro)

    1.005

    Rendimento annuo lordo

    6,14%

     

    Emissione: l'investitore investe nel Certificate con Valore Nominale pari a 1.000 Euro.

     

    Mese 1-5: alle date di osservazione relative ai Mesi 1-5, il Real Brasiliano si è apprezzato rispetto all'Euro (i.e. il tasso di cambio è inferiore al tasso di cambio osservato alla data di Valutazione Iniziale), quindi l'investitore riceve il premio lordo pari a 5 Euro ogni mese. Il prodotto non viene liquidato anticipatamente poichè la condizione di liquidazione anticipata si può verificare a partire dal mese 12.


    Mese 6-11: alle date di osservazione relative ai Mesi 6-11, il Real Brasiliano si è moderatamente deprezzato rispetto all'Euro (i.e. il tasso di cambio è inferiore al 140% del tasso di cambio alla data di Valutazione Iniziale), quindi l'investitore riceve il premio lordo pari a 5 Euro ogni mese. 

    Mese 12: alla data di osservazione relativa al Mese 12, il Real Brasiliano si è apprezzato rispetto all'Euro (i.e. il tasso di cambio è inferiore al tasso di cambio osservato alla data di Valutazione Iniziale), quindi l'investitore riceve il premio lordo pari a 5 Euro e l'importo di Liquidazione Anticipata pari al 100% del Valore Nominale (i.e. 1.000 Euro).

    Il Tasso di Rendimento Annualizzato (TRA) lordo è pari a 6,14%

     
    B)    Scenario Intermedio con Liquidazione a Scadenza
     

    Si ipotizza uno scenario intermedio in cui il Real Brasiliano subisce un andamento altalenante rispetto all'Euro.

     
     

    Valutazione

    Iniziale

    Mese 1 Mese 2 Mese 3 Mese 4 Mese 5 Mese 6 Mese 7 Mese 8 Mese 9 Mese 10 Mese 11 Mese 12 Mese 13 Mese 14 Mese 15 Mese 16 Mese 17 Mese 18
    Tasso EURBRL - Ipotesi (Rivelato alle Date di Valutazione)

    3,3098 

     3,2436  3,2767  3,6407 3,9055
    4,1372 4,5344

    4,6667 

    5,1301 5,6266  5,1632  5,2625  5,6266  5,7921  6,0237  5,0639  5,0970  5,4280 5,5604
    Tasso EURBRL (% rispetto al valore iniziale)

    100%

    98% 99% 110% 118% 125% 137%

    141%

    155% 170% 156%  159% 170% 175%  182%  153% 154%  164% 168%
    Premio lordo (%)    0,50%  0,50% 0,50% 0,50% 0,50% 0,50% - - - - - - - - - - - -
    Premio lordo (Euro)    5,00  5,00  5,00  5,00  5,00  5,00 - - - - - - - - - -  - -
    Mese 19 Mese 20 Mese 21 Mese 22 Mese 23 Mese 24 Mese 25 Mese 26 Mese 27 Mese 28 Mese 29 Mese 30 Mese 31 Mese 32 Mese 33 Mese 34 Mese 35 Mese 36 -
    Tasso EURBRL - Ipotesi (Rivelato alle Date di Valutazione)

    5,5935

    5,4942  5,8252  5,9187  6,0237  5,9906  5,5935 5,3618 

    5,4280

    5,9245  6,0899 5,7921 5,8914  6,0568  5,7921  5,3287 5,0639 4,6667
    Tasso EURBRL (% rispetto al valore iniziale)

    169%

    166% 175%  176%  182%  181%  169%  162% 164%  179% 184%  175%  178%  183%  175%  161%  153% 141%
    Premio lordo (%) - - - - - - - - - - - - - - - - -  99%
    Premio lordo (Euro) - - - - - - - - - - - - - - - - - 990,00
    Rimborso al termine del Mese 36 (%) 99%
    Rimborso al termine del Mese 36 (Euro) 990,00
    Rendimento annuo lordo 0,68%
     

    Emissione: l'investitore investe nel Certificate con Valore Nominale pari a 1.000 Euro.

     

    Mese 1-2:  alle date di osservazione relative ai Mesi 1-2, il Real Brasiliano si è moderatamente apprezzato rispetto all'Euro (i.e. il tasso di cambio è inferiore al tasso di cambio osservato alla data di Valutazione Iniziale), quindi l'investitore riceve il premio lordo pari a 5 Euro ogni mese. Il prodotto non viene liquidato anticipatamente poichè la condizione di liquidazione anticipata si può verificare a partire dal mese 12.

    Mese 3-6:  alle date di osservazione relative ai Mesi 3-6, il Real Brasiliano si è moderatamente deprezzato rispetto all'Euro (i.e. il tasso di cambio è inferiore al 140% del tasso di cambio alla data di Valutazione Iniziale), quindi l'investitore riceve il premio lordo pari a 5 Euro ogni mese.

    Mese 7-35:  alle date di osservazione relative ai Mesi 7-35, il Real Brasiliano si è fortemente deprezzato rispetto all'Euro (i.e. il tasso di cambio è superiore al 140% del tasso di cambio alla data di Valutazione Iniziale), quindi l'investitore  non riceve alcun premio.

     

    Mese 36: alla data di osservazione finale, il Real Brasiliano si è deprezzato del 41% rispetto all'Euro (i.e.il tasso di cambio è superiore al 140% del tasso di cambio alla data di Valutazione Iniziale) quindi l'investitore non riceve alcun premio. Tuttavia si attiva l'effetto PLUS+ e la perdita è pari al deprezzamento della valuta emergente nei confronti dell'Euro, solo per la parte eccedente la barriera del 40%, cioè 1%, quindi l'investitore riceve una Liquidazione a Scadenza pari a 990 Euro.

     

    Il Tasso di Rendimento Annualizzato (TRA) lordo è pari  0,68%

     
    C)    Scenario Negativo con Liquidazione a Scadenza
     

    Si ipotizza uno scenario negativo in cui il Real Brasiliano subisce un forte deprezzamento rispetto all'Euro.

     

     

     

    Valutazione

    Iniziale

    Mese 1

    Mese 2

    Mese 3

    Mese 4

    Mese 5

    Mese 6

    Mese 7

    Mese 8

    Mese 9

    Mese 10

    Mese 11

    Mese 12

    Mese 13

    Mese 14

    Mese 15

    Mese 16

    Mese 17

    Mese 18

    Tasso EURBRL - Ipotesi (Rivelato alle Date di Valutazione)

    3,3098  

     4,6667 

    4,6998

     4,8322

    4,8653

    4,6667

    5,0308

    5,2956

    5,1301 5,6266  5,1632  5,2625 5,6266 5,7921 6,0237 5,0639 5,0970 5,4280  5,5604

    Tasso EURBRL (% rispetto al valore iniziale)

    100% 

    141%

    142% 

    146%

     147%

    141% 152%

    160%

    155% 170% 156% 159% 170% 175% 182% 153% 154% 164%  168%

    Premio lordo (%)

     

     -

    -

    -

    -

    - - - - - - - - - - - - - -

    Premio lordo (Euro)

     

    -

    -

    -

    -

    - - - - - - - - - - - - - -

    Mese 19

    Mese 20

    Mese 21

    Mese 22

    Mese 23

    Mese 24

    Mese 25

    Mese 26

    Mese 27

    Mese 28

    Mese 29

    Mese 30

    Mese 31

    Mese 32

    Mese 33

    Mese 34

    Mese 35

    Mese 36

    -

    Tasso EURBRL - Ipotesi (Rivelato alle Date di Valutazione)

     5,5935

    5,4942

    5,7921 

    5,8252 

    6,0237

    5,9906

    5,5935

    5,3618

    5,4280 5,9245  6,0899 5,7921  5,8914  6,0568 5,7921  5,7590 5,9245 5,4611

    Tasso EURBRL (% rispetto al valore iniziale)

    169%

    166%

    175%

    176%

    181%

     182% 

     169%

    162%

    164%   179% 184%   175%  178%  183% 175%   174% 179% 165%

    Premio lordo (%)

    -

    -

    -

    -

    -

    -

    -

    - - - - - - - - - 75%

    Premio lordo (Euro)

    -

    -

    -

    -

    -

    -

    -

    - - - - - - - - - 750,00

    Rimborso al termine del Mese 36 (%)

    75%

    Rimborso al termine del Mese 36 (Euro)

    750,00

    Rendimento annuo lordo

    -9,14%

     
    Emissione: l'investitore investe nel Certificate con Valore Nominale pari a 1.000 Euro.

     

    Mese 1-35:  alle date di osservazione relative ai Mesi 1-35, il Real Brasiliano si è fortemente deprezzato rispetto all'Euro (i.e. il tasso di cambio è superiore al 140% del tasso di cambio alla data di Valutazione Iniziale), quindi l'investitore  non riceve alcun premio.

    Mese 36: alla data di osservazione finale, il Real Brasiliano si è deprezzato del 65% rispetto all'Euro (i.e. il tasso di cambio è superiore al 140% del tasso di cambio alla data di Valutazione Iniziale), quindi l'investitore non riceve alcun premio. Tuttavia si attiva l'effetto PLUS+ e la perdita è pari al deprezzamento della valuta emergente nei confronti dell'Euro, solo per la parte eccedente la barriera del 40%, cioè 25%, quindi l'investitore riceve una Liquidazione a Scadenza pari a 750 Euro.

     

    Il Tasso di Rendimento Annualizzato (TRA) lordo è pari a -9,14%.

     
    4) Prima di effettuare l'investimento
     
    I Certificates sono prodotti finanziari a complessità molto elevata ed espongono l’investitore al rischio di credito dell’emittente. Questi certificati non prevedono la protezione del capitale e l’importo di liquidazione del prodotto può essere inferiore al valore dell’investimento iniziale. Nello scenario peggiore, gli investitori possono perdere fino alla totalità del capitale investito. Inoltre, i Certificates presentano un rischio di volatilità elevato. Pertanto è necessaria una buona conoscenza dei Certificates prima di investire. Prima di effettuare l'investimento, si raccomanda al potenziale investitore di:
    • Leggere, e avere compreso, la documentazione che disciplina l’emissione e l’offerta dei Certificates, ivi inclusi i Fattori di Rischio;
    • Considerare che i Certificates non sono a capitale garantito e che espongono al rischio di perdita, parziale o totale, del capitale investito;
    • Considerare che i Certificates potrebbero generare rendimenti negativi o comunque inferiori a quelli ottenibili mediante investimenti alternativi;
    • Considerare che questi Certificates presuppongono un’aspettativa positiva o leggermente negativa circa l'apprezzamento della Valuta Emergente  rispetto all'Euro;
    •  Considerare che questi Certificates presuppongono un’aspettativa positiva sulla solidità economica e finanziaria dell'Emittente.
     
    5) Fattori di Rischio

    Di seguito si riportano, a puro titolo informativo, alcuni dei rischi associati all’investimento nei Certificates. Si precisa che tale paragrafo ha finalità meramente informative, e che l’Emittente o il Garante non hanno alcuna responsabilità per inesattezze, omissioni o errori che dovessero essere in esso contenute, e comunque per la natura parziale dello stesso. Si raccomanda quindi ad ogni investitore potenziale di consultare i Final Terms ed il Prospetto di Base (ivi incluse la Nota di Sintesi e la Nota di Sintesi dell’Emissione) al fine di ottenere un quadro esaustivo e completo delle condizioni applicabili ai Certificates (compresi i fattori di rischio).

    1)    FATTORI DI RISCHIO LEGATI AI CERTIFICATES
     
    L’acquisto dei Certificates espone l’investitore a svariati rischi. Gli investitori non devono effettuare alcun investimento nei Certificates, se non dopo avere considerato attentamente tutti gli elementi che caratterizzano e possono avere un impatto sui Certificates. In particolare, prima di effettuare l’investimento, gli investitori devono valutare con attenzione, anche avvalendosi, se necessario, di propri consulenti, che l’investimento nei Certificates sia per loro adeguato, ponendo tra l’altro particolare attenzione alla propria situazione finanziaria e ai propri obiettivi di investimento.

     

    Adeguatezza dell’investimento
    I potenziali investitori dovrebbero investire nei Certificates soltanto a condizione di essere in grado di comprenderne i termini e le condizioni contenuti nei Terms and Conditions inclusi nel Prospetto di Base. In particolare i potenziali investitori devono essere in grado di comprendere le modalità con cui è determinato il rendimento dei Certificates. In caso contrario, si consiglia di non effettuare l’investimento nei Certificates.

    Andamento dei Certificates nel corso della propria vita
    Gli investitori devono porre particolare attenzione al fatto che l’andamento dei Certificates durante la loro vita, può discostarsi in modo significativo dall’ammontare al cui pagamento i Certificates danno diritto alla propria data di scadenza. Date le caratteristiche dei Certificates, il loro prezzo di mercato è influenzato tra l’altro dall’andamento del tasso di cambio EUR/Valuta Emergente e della sua volatilità, dell’andamento dei tassi di interesse e dello spread di credito relativo al Garante e della sua volatilità.

    Costi di transazione e altri costi
    Come conseguenza dell’applicazione dei costi di transazione e di altri costi l’eventuale rendimento potenziale dei Certificates può essere inferiore a quello atteso. Tali oneri accessori, in cui l’investitore può incorrere in relazione all’acquisto o alla vendita dei Certificates, possono ridurre in misura considerevole, o addirittura annullare, il profitto potenziale registrato dall’investimento nei Certificates.

    Rischio fiscale
    Il potenziale rischio fiscale associato all’investimento nei Certificates comprende, tra gli altri, l’incertezza che si riferisce a quale sia il trattamento fiscale applicabile. Ciò vale, in particolare, con riguardo a strumenti finanziari innovativi (quali, ad esempio, i Certificates) per i quali non esiste una normativa fiscale specifica, o pronunzie dell’amministrazione finanziaria ovvero precedenti giurisprudenziali. Si raccomanda ai potenziali investitori di non basare la propria valutazione degli effetti fiscali connessi all’investimento nei Certificates sulla sintesi che, in materia di trattamento fiscale, è contenuta nel Prospetto di Base ovvero nei Final Terms, ma di acquisire l’opinione dei propri consulenti fiscali i quali soli sono a conoscenza della specifica situazione individuale di ciascun investitore.

    Rischio di reinvestimento
    Gli investitori nei Certificates potrebbero essere esposti ai rischi connessi al reinvestimento degli importi in denaro incassati relativamente ai Certificates. Il rischio che i tassi di interesse di mercato si riducano durante la vita dei Certificates è per l’appunto chiamato rischio di reinvestimento. L’entità di tale rischio dipende dalle caratteristiche specifiche del Certificate, e può in particolare sussistere in caso di scadenza anticipata del Certificate.

    Possibile impatto delle operazioni di copertura
    L’Emittente e/o proprie affiliate possono, nello svolgimento delle proprie attività di business, negoziare sottostanti dei Certificates. Inoltre, l’Emittente e/o le proprie affiliate possono concludere transazioni al fine di coprire, in tutto o in parte, i rischi associati con l’emissione dei Certificates. Queste attività possono avere un impatto sul Prezzo di Riferimento del sottostante e quindi sul valore di mercato dei Certificates. In particolari situazioni di mercato, nelle quali l’Emittente e/o le proprie affiliate non sono in grado di porre in essere le necessarie operazioni di copertura, o nel caso in cui tali transazioni sono particolarmente difficoltose, lo spread denaro-lettera potrebbe ampliarsi. In tale caso, gli investitori che dovessero vendere i Certificates, su un mercato regolamentato o altra sede di negoziazione, potrebbero ottenere un prezzo anche significativamente inferiore al valore di mercato del Certificate.

    Certificates con caratteristiche di prodotti strutturati
    I Certificates sono strumenti finanziari di tipo strutturato, che danno diritto al pagamento di importi che dipendono dall’andamento del sottostante e che sono determinati mediante applicazione di relative formule di calcolo. Relativamente a tali prodotti, i potenziali investitori dovrebbero essere consapevoli di quanto segue:
    (i) Il valore di mercato dei Certificates può essere volatile;
    (ii) Potrebbero non ricevere alcun rendimento dall’investimento nei Certificates;
    (iii) Potrebbero perdere una parte significativa o anche l’intero ammontare investito nei Certificates;

    Eventi di Turbativa di Mercato ed Eventi Straordinari
    Il regolamento dei Certificates (i Terms and Conditions inclusi nel Prospetto di Base) disciplina il verificarsi di particolari situazioni di turbativa di mercato che potrebbero provocare ritardi nel pagamento degli importi dovuti in relazione ai Certificates o modifiche alle caratteristiche degli stessi. Inoltre, il regolamento dei Certificates (i Terms and Conditions inclusi nel Prospetto di Base) disciplina il verificarsi di eventi straordinari relativi ai sottostanti, in relazione ai quali eventi i Certificates potrebbero essere oggetto di aggiustamenti volti a neutralizzare, per quanto possibile, gli effetti di tali eventi straordinari. Gli aggiustamenti potrebbero comportare una sostituzione di uno o più sottostanti e/o una variazione di alcuni degli elementi contrattuali dei Certificates oppure la scadenza anticipata dei Certificates.

    Declassamento o ritiro del rating dell'Emittente
    Il declassamento effettivo o potenziale, o il ritiro del rating dell'Emittente potrebbero incidere negativamente sul valore di mercato dei Certificates.

     
    2)    FATTORI DI RISCHIO LEGATI ALL'EMITTENTE E AL GARANTE
     
    Il Gruppo Société Générale è esposto ai rischi intrinseci della propria attività principale.
    La gestione del rischio del Gruppo si concentra sulle seguenti categorie di rischi principali, ciascuno dei quali potrebbe avere un effetto negativo rilevante sull'attività, sui risultati operativi e sulla situazione finanziaria del Gruppo.

    Il rischio di credito e di controparte (compreso il rischio paese): rischio di perdite generate dall'incapacità dei clienti del Gruppo, emittenti o altre controparti di rispettare i propri impegni finanziari. Il rischio di credito comprende il rischio controparte collegato alle operazioni di mercato (rischio sostituzione) oltre alle attività di cartolarizzazione.
    Rischio connesso all’utilizzo del “bail in” e degli altri strumenti di risoluzione previsti dalla Direttiva europea in tema di risanamento e risoluzione degli enti creditizi (Direttiva 2014/59UE)
    Lo strumento del “bail-in” attribuisce all’Autorità di risoluzione il potere di svalutare e/o di convertire in titoli di capitale le passività delle banche. Pertanto, i portatori dei Certificati sono esposti al rischio – a seguito dell’applicazione del “bail-in” – che il valore nominale del proprio investimento venga svalutato, sino al totale azzeramento, e/o convertito in titoli di capitale, in via permanente e anche in assenza di una formale dichiarazione di insolvenza dell’Emittente o del Garante.

    Rischio di Mercato: il rischio di perdita di valore su strumenti finanziari risultante da cambiamenti nei parametri di mercato, volatilità di detti parametri e le correlazioni tra tali fattori.

    Rischi Operativi: rischio di perdite o sanzioni a seguito di inadeguatezze o mancanze riscontrate nelle procedure o nei sistemi interni, di errore umano o di eventi esterni.

    Rischio strutturale tassi di interesse e tassi di cambio: rischio di perdita o di deprezzamenti nell'attivo del Gruppo a seguito di variazioni nei tassi di interesse o nei cambi.

    Rischio Liquidità: il Rischio che il Gruppo non sia in grado di soddisfare, al loro manifestarsi, le proprie esigenze di liquidità o di collaterale a costi ragionevoli.
    La Garanzia costituisce un obbligo contrattuale generale e non garantito del Garante e di nessun altro, qualunque pagamento sui Certificates dipende altresì dall'affidabilità creditizia del Garante.
    Si richiama l'attenzione di coloro che desiderano investire nei Certificates che beneficiano della Garanzia, sul fatto che gli importi cui hanno diritto i Portatori dei Certificates si limiteranno agli importi ottenuti tramite una rivendicazione ai sensi della Garanzia, e delle relative disposizioni della Garanzia e, solo in relazione ai Certificates Garantiti, agli importi ottenuti a seguito dell'applicazione del relativo Contratto di Pegno.
    La Garanzia è solo una garanzia di pagamento e non una garanzia sulla performance del relativo Emittente né di alcuno dei suoi altri obblighi ai sensi dei Certificates che beneficiano della Garanzia.
    La Garanzia può coprire solo parte degli obblighi di pagamento del relativo Emittente con riferimento alla rispettiva serie di Certificates. In tal caso, i Portatori dei Certificates potrebbero essere comunque esposti al rischio che i pagamenti ai sensi dei Certificates siano inferiori agli importi pagabili dall'Emittente ai sensi dei Certificates.
    Société Générale opererà in qualità di emittente ai sensi del Programma, di Garante dei Certificates emessi da SG Issuer, SGA Société Générale Acceptance N.V. e SG Option Europe e anche quale fornitore di strumenti di copertura per ciascun Emittente. Di conseguenza, gli investitori saranno esposti non solo al rischio di credito del Garante ma anche ai rischi operativi derivanti dalla mancanza di indipendenza del Garante, nell'assumersi i propri doveri e obblighi in qualità di Garante e fornitore di strumenti di copertura.
    I potenziali conflitti di interesse e i rischi operativi derivanti da tale mancanza di indipendenza dovrebbero in parte essere mitigati dal fatto che divisioni differenti all'interno del Garante saranno responsabili dell'implementazione della Garanzia e della fornitura di strumenti di copertura, e che ogni divisione viene gestita come unità operativa separata, segregata da barriere contro la circolazione delle informazioni note anche come Muraglie Cinesi e viene gestita da team di gestione differenti.
    Gli Emittenti e il Garante, e qualunque delle rispettive controllate e/o affiliate, in relazione alle loro altre attività commerciali, potrebbero essere in possesso di, o acquisire, informazioni rilevanti in merito alle attività sottostanti. Tali attività e informazioni potrebbero comportare conseguenze negative per i Portatori dei Certificates.
    Gli Emittenti e il Garante e qualunque delle rispettive controllate e/o affiliate possono operare in altre vesti in relazione ai Certificates, come ad esempio in qualità di market maker, agente di calcolo o agente. Pertanto, è possibile che si verifichi un potenziale conflitto di interessi.
    In relazione all'offerta dei Certificates, gli Emittenti e il Garante e/o le rispettive affiliate possono stipulare uno o più transazioni di copertura in relazione a uno o più attivi di riferimento o relativi derivati, che potrebbero influire sul prezzo di mercato, sulla liquidità o sul valore dei Certificates.
     
    INFORMAZIONI IMPORTANTI
     

    Il prodotto è oggetto di contratti di market-making, il cui scopo è di garantire la liquidità del prodotto, ipotizzando condizioni normali di mercato e il corretto funzionamento del sistema informatico.

    Al fine di tenere conto degli effetti sul prodotto di alcuni eventi straordinari che potrebbero avere un impatto sullo/sugli strumento/i sottostante/i del prodotto, la relativa documentazione prevede (i) meccanismi di rettifica o sostituzione e, in alcuni casi, (ii) il rimborso anticipato del prodotto. Questo potrebbe comportare delle perdite relative al prodotto.
    Nota relativa al valore del prodotto durante la sua vita: il presente prodotto comprende un rischio di perdita del capitale. Il valore di rimborso di questo prodotto potrà essere inferiore rispetto al capitale inizialmente investito. Nella peggiore delle ipotesi, gli investitori potrebbero subire la perdita totale del loro investimento. I CERTIFICATI, LA GARANZIA O QUALSIASI ALTRO DIRITTO SU QUESTI NON POSSONO ESSERE OFFERTI, VENDUTI, RIVENDUTI O CONSEGNATI, IN QUALSIASI MOMENTO, DIRETTAMENTE O INDIRETTAMENTE, NEGLI STATI UNITI O NEI CONFRONTI, O PER CONTO O A BENEFICIO DI UNA “U.S. PERSON” E LA LORO NEGOZIAZIONE NON E’ STATA APPROVATA DALLA U.S. COMMODITY FUTURES TRADING COMMISSION.

    Il conseguimento di benefici o trattamenti fiscali riportati nel presente documento dipende dalla particolare condizione fiscale di ciascun investitore, dal paese in cui investe e dalla vigente normativa applicabile. Il presente regime fiscale può essere modificato in qualunque momento. Si invitano gli investitori che desiderano ottenere maggiori informazioni in merito alla propria condizione fiscale a richiedere l’assistenza del proprio consulente fiscale.
    Non si garantisce la precisione, la completezza né la pertinenza delle informazioni tratte da fonti esterne, nonostante tali informazioni siano tratte da fonti ritenute ragionevolmente affidabili. Fatta salva la vigente normativa applicabile, Societe Generale non si assume alcuna responsabilità al riguardo.

    I dati di mercato illustrati nel presente documento si basano su dati disponibili in uno specifico momento e possono essere soggetti a variazione nel corso del tempo.

    Societe Generale è un istituto di credito (banca) francese autorizzato e controllato dalla Banca Centrale Europea (BCE) e dalla Autorité de Contrôle Prudentiel (l’Autorità di Vigilanza Prudenziale francese).